La città senza pioggia

La città senza pioggia

无雨之城
di Tie Ning
tradotto da Fiori Picco

Il romanzo è ambientato nella città di Changye, nella Cina del periodo post-maoista. Le vite dei personaggi e le relazioni tra i singoli individui si intrecciano sullo sfondo di una città in continua espansione e modernizzazione, dove la gente ormai persegue il progresso, aspira al benessere, si è inasprita negli animi. L’autrice analizza le conseguenze sociali del periodo immediatamente successivo alla Rivoluzione Culturale, descrivendo le differenze sostanziali tra i villaggi di campagna e i centri urbani, le disparità tra i ceti medio-alti e la gente comune, il mondo della politica e dei mass media, la realtà delle fabbriche cinesi e del commercio con l’estero, esaltando sempre e comunque la sensibilità e la tenacia femminili, la bellezza interiore delle donne, l’indipendenza e le conquiste raggiunte.

Rassegna stampa