La spiaggia dei ricordi morti

La spiaggia dei ricordi morti

Ada, torte e delitti

Settembre 2010. Ada Hartmann cammina sulla Plaja di Catania. Mare, sole, vista sull’Etna e sulla città, ma oggi con un “ingrediente” in più: un morto, proprio sulla spiaggia. Da qui ha inizio la seconda avventura di Ada.
La sociologa berlinese residente a Catania, dopo la prima avventura in “I fiumi sotto la città”, diventa ormai un’investigatrice a tutti gli effetti, pur se dilettante e per caso. Naturalmente, insieme ai delitti, anche in questo romanzo tornano le sue torte. Tante e golose.
Lo scenario principale dell’indagine sarà quello della Catania e dell’Italia degli anni Sessanta, con i suoi miti di progresso e crescita e i suoi scheletri non troppo nascosti. La città etnea è di nuovo protagonista.
Intatte, emergono emozioni e voci del passato. Fatti. Personaggi vivi e morti. Tutti ugualmente presenti e vividi, anche quando compaiono solo nel ricordo. Tornano attuali gli eventi politici, le trasformazioni urbanistiche ed edilizie, la moda, i film di allora. Passato e presente si sovrappongono in un crescendo di pathos con il coinvolgimento di tutti i protagonisti del romanzo. E anche di chi, lettore, si lascerà turbare da vicende umane senza tempo.

Dello stesso autore...

Calendario eventi

Rassegna stampa

Altre notizie

  • 08 maggio 2015
    Michela Gecele al Salone del Libro di Torino
    Anche quest'anno Michela Gecele sarà presente al Salone del Libro di Torino. L'autrice porterà i suoi libri, La spiaggia dei ricordi morti e I fiumi sotto la città, domenica 17 maggio dalle 16:00 alle 18:00, allo stand B13.   Info: Salone Libro di Torino...
    Continua a leggere...