Omnium

Omnium

I molti sentieri della realtà – Romanzo quantico

Un fenomeno inspiegabile, la precognizione chiara e nitida di un evento futuro, scuote il solido pragmatismo scientifico del protagonista di questo romanzo, un giovane studente universitario; questi, per salvarsi dalla deriva verso il parapsicologico e l’occultismo, inizia la disperata ricerca d’una spiegazione razionale alla sua esperienza. In uno scalo ferroviario, tra vagoni dismessi, traversine e scambi arrugginiti, in compagnia del più stravagante gruppo di disperati che la sorte potesse mai fargli incontrare, ascolta le lezioni di fisica di un misterioso professore, che vive come un barbone all’interno di una vecchia carrozza passeggeri. Qui il protagonista trova la risposta che cercava nei contorti e oscuri meandri di una disciplina assurda come la meccanica quantistica: la sua mente ne esce profondamente trasformata e aperta ad una nuova interpretazione della realtà da cui nessun evento, anche quello più improbabile, può essere escluso. Un percorso affascinante porta il lettore, che poco o niente sa di matematica o fisica, a stupirsi di fronte a quello straordinario e misterioso fenomeno della natura che prende il nome di entanglement quantistico e ad entrare nel multiverso, lo spazio dei molti mondi, l’omnium.